Libri da poco ma non da poco

Libri animati a basso costo

Autori

  • Pietro Franchi Pop-up collector, Bologna

Parole chiave:

libri economici; collezionista di pop-up; libri animati

Abstract

Sotto questa categoria nel tempo si sono po­tuti identificare varie tipologie di libro, con una datazione che dal 1300 a oggi si snoda dall’editoria al moderno libro d’artista. I rela­tori precedenti si sono occupati con mag­giore esperienza del libro antico, di preziosi volumi il cui restauro richiede conoscenze specifiche e del grande successo di autori ot­tocenteschi.

Io mi sono orientato sulle pubblicazioni più semplici ed economiche.  Nei primi anni dell’Ottocento si palesa un’attenzione all’in­fanzia che non era mai stata manifestata. In­sieme ad una sempre esistita attenzione arti­gianale del giocattolo, o del libro illustrato per compratori benestanti, si affianca la ge­stione di un mercato con edizioni meno co­stose. Possiamo definirle povere in relazione al basso costo al pubblico, edizioni realizzate con carte meno pregiate e movimenti più semplici.  Su questi presupposti ho affian­cato nel tempo la raccolta di titoli di impor­tanti autori con pubblicazioni a basso costo.

Molte volte mi venne fatto notare come i li­bri fustellati, composti di parti cartacee, sa­gomati e intrecciati da parti diverse, doves­sero essere definiti giocattoli. Ritengo che se ci si trova davanti ad un manufatto con pa­gine e copertina, figure, parole, movimenti e intrecci, quello è un Libro. Vorrei presentare una serie di libri che spaziano dagli anni 1930 e il 1970. Libri con animazioni semplici o ai quali occorreva muovere linguette o solle­vare parti, libretti con favole e racconti molto brevi, con buste sigillate a contenere acqua e molte altre tipologie.

##submission.downloads##

Pubblicato

2022-04-01